Radiosivà

 

 

FacebookMySpaceTwitterLinkedinRSS FeedPinterest

Non solo cani, ma anche conigli e cavie. Sono i protagonisti di un innovativo progetto di pet therapy messo in atto nel carcere di san Vittore a Milano. A proporre l’iniziativa alla casa circondariale è stata l’associazione Maith, che da anni si occupa di interventi assistiti con gli animali in vari ambiti. Ogni settimana le detenute del reparto psichiatrico si incontrano e lavorano con animali e operatori; imparano così a conoscersi meglio e superare i propri disagi, ma anche a fare gruppo e diminuire i conflitti tra loro, concentrandosi sugli esercizi e sul rapporto con i pet. L’associazione Maith è attiva a Milano e provincia ma anche in Piemonte per diffondere questa terapia, che dal 2003 è riconosciuta dal Ministero della Salute. Per scoprire e sostenere le sue attività, e trovare storie e immagini di tenerezza, sul sito maith.it o sulla pagina facebook dell’associazione.

Fonte: sezione sociale di corriere.it

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn