Radiosivà

 

 

FacebookMySpaceTwitterLinkedinRSS FeedPinterest

 webradiosiva

 

donatori di emozioni

ottimomix

 

Un cortile e un negozio in fondo a strada Maggiore, da due anni, sono diventati una vera e propria portineria di quartiere. Un'idea di due amiche bolognesi già attive nel volontariato, che si sono ispirate a un modello simile di grande successo a Parigi; ora gestiscono il locale e, per farlo, hanno creato l'associazione Percorsi che conta una ventina di iscritti. Il loro obiettivo? Trovare una maniera di aiutare le persone con dignità, ricostruire una catena di relazioni umane, favorire uno scambio di servizi gratuiti tra vicini. Per associarsi basta fare una tessera da 5 euro e, nel modulo di adesione, indicare le proprie capacità (sarto, falegname ecc.. C'è, per esempio, chi fa la fila alle poste per tutti o chi regala i mobili di cui vuole disfarsi a una signora che deve arredare la casa ma non ha soldi; le due "portinaie di Rione" mettono in contatto le persone o danno una mano loro stesse a chi ha bisogno. Nessuno guadagna denaro, ma chi vuole aiutare l'associazione a pagare l'affitto dei locali può comprare tessuti, vestiti di seconda mano e borse acquistate al mercatino di Piazza Grande. "Percorsi" non ha facebook né un sito web, ma è ben conosciuta nel quartiere, specialmente dagli anziani: è bastato il passaparola.

Fonte: repubblica.it

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn